top of page

TGCOM24. Torino, ricostruito in 3D volto di un 23enne durante operazione d'urgenza al Cto


Un 23enne, ricoverato presso l'ospedale Cto della Città della Salute di Torino per un gravissimo trauma facciale, è stato sottoposto in urgenza a un lungo intervento di ricostruzione con la stampa 3D. E' stata una corsa contro il tempo pianificare l'intervento di ricostruzione e la stampa additiva dei dispositivi da utilizzare in sala operatoria. L'intervento, preparato in 3D a tavolino, ha consentito di ridurre i tempi operatori velocizzando i passaggi chirurgici e la soluzione dei possibili imprevisti. Questo caso rappresenta una delle prime applicazioni di utilizzo di questa tecnologia nella chirurgia traumatologica d'urgenza. La stampa del volto in 3D - Appena le immagini TC sono state disponibili gli ingegneri del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino, su indicazione dei chirurghi, hanno simulato al computer l'intervento cercando di ridare forma all'anatomia del volto fortemente compromessa dal trauma. Successivamente è stato stampato un modello 3D del volto ricostruito, su cui i chirurghi hanno modellato placche di titanio personalizzate sul paziente da utilizzare in sala operatoria come guide per la ricostruzione.

L'intervento chirurgico è stato effettuato dal dottor Pompeo Cassano dell'équipe di Chirurgia plastica e ricostruttiva del Cto (diretta dal dottor Fabrizio Malan) e dal dottor Emanuele Zavattero dell'équipe di Chirurgia maxillo facciale delle Molinette (diretta dal professor Guglielmo Ramieri), coadiuvati dall'anestesista dottor Sergio Levi del team di Anestesia e rianimazione (diretto dal dottor Maurizio Berardino).

コメント


bottom of page